Praticare sport è la cura migliore per chi soffre di ipertensione grazie ai numerosi benefici che apporta all’intero sistema cardiovascolare. L’esercizio fisico riduce del 50% il rischio di danni cardiovascolari e cerebrali da pressione eccessiva, per questo motivo è importante continuare a fare movimento anche durante le proprie vacanze estive.

Svolgere attività fisica in spiaggia, se proporzionata al proprio livello di preparazione, aiuta a mantenere sotto controllo il proprio stato di pressione e comporta numerosi benefici psico-fisici grazie all’aria iodata del mare.

Per i soggetti ipertesi è consigliabile svolgere attività principalmente aerobiche, per una durata di almeno 20-30 minuti per almeno tre volte alla settimana. Al mare attività fisiche di prevenzione e cura sono il nuoto, che praticato in mare comporta più benefici rispetto alla piscina, jogging sul lungomare (per i meno allenati è perfetta una camminata veloce) e esercizi a corpo libero come gli squat immersi in acqua a mezzo busto.

Se siete in compagnia di amici o parenti potete tranquillamente lanciarvi in una bella partita a racchettoni o beach volley.

Il mare e l’estate offrono molte possibilità per mantenersi in forma, l’importante è non esagerare e soprattutto evitare le ore più calde per non rischiare di abbassare eccessivamente la propria pressione.

 

Il team di Amicomed ti augura buone vacanze, torniamo dopo ferragosto!